Le microalghe come impiego terapeutico nutrizionale

Microalghe come impiego terapeutico nutrizionale

Le microalghe come impiego terapeutico nutrizionale

 

Il ruolo sempre più pressante e innovativo dell’evoluzione e del progresso scientifico ha interessato in maniera preponderante il comparto alimentare, soprattutto nell’ambito della produzione di alimenti con valori nutrizionali aggiuntivi dal punto di vista salutistico e nutrizionale.

 

Una delle strategie ritenute potenzialmente efficaci per risolvere il problema dell’aumento della richiesta di consumo globale di cibo, prevede l’uso di proteine derivanti da fonti alimentari alternative, quali ad esempio le alghe.

 

Si può prevedere che il ruolo delle alghe come fonti di proteine non animali diventerà sempre più rilevante nei prossimi anni.

 

Le alghe marine hanno una struttura più semplice rispetto alle piante terrestri, mancando di veri e propri organi (radici, stelo, foglie).

 

MACROALGHE E MICROALGHE

Le alghe possono essere distinte in:

  • Microalghe (alghe filamentose)
  • Macroalghe (alghe marine)

MACROALGHE

Le macroalghe possono sia essere raccolte direttamente dal mare sia essere coltivate intensivamente.

  • Le alghe verdi sono quelle che crescono in prossimità delle aree costiere e possono assorbire grandi quantità di energia solare
  • Le alghe rosse e brune crescono in zone molto più profonde, dove la luce solare è limitata.

La laminaria sp che è l’alga più utilizzata negli integratori alimentari deriva dall’Oceano Artico, dall’Islanda e dalla Norvegia.

 

MICROALGHE

Le microalghe rappresentano circa il 75% di tutte le specie algali. Possono crescere rapidamente e vivere in tutti gli ecosistemi, sia acquatici sia terrestri, anche in condizioni ambientali particolarmente ostili, laddove altri organismi non possono crescere.

Il mercato delle microalghe è dominato dalla:

  • Dall’alga Spirulina
  • Dall’alga Klamath

 

L’ ALGA SPIRULINA

La spirulina cresce rapidamente nei laghi delle zone tropicali e subtropicali, caratterizzati da acque alcaline e ad alta concentrazione salina.

La spirulina viene consumata per il suo elevato contenuto:

  • proteico (55-75% sulla sostenza secca),
  • ferro
  • acidi grassi polinsaturi

Il consumo costante è associato a vari effetti positivi per la salute, si riconoscono attività:

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Dott. Massimo d'Angelo nutrizionista

Dott. Massimo d'Angelo

DIETISTA NUTRIZIONISTA

Milano, Viale Vittorio Veneto 22. Tel. 02 80889691

Noventa Padovana (PD), Via Risorgimento 14. Tel. 049 4907375

Grasso viscerale emergenza sanitaria

Grasso viscerale: Emergenza sanitaria

Il grasso viscerale è un vero e proprio organo endocrino e dal punto di vista istologico è un tessuto connettivo, ovvero di sostegno e di connessione fra organi e parti di organi.
Questo tessuto adiposo è costituito da adipociti che sono incaricati di sintetizzare i trigliceridi, immagazzinarli e rilasciarli in caso di bisogno sotto forma di acidi grassi e glicogeno.

Leggi di più