Probiotici: a cosa servono? in che alimenti si trovano?

Probiotici a cosa servono in che alimenti si trovano
Condividi su facebook
Condividi su twitter
Condividi su whatsapp

Probiotici: a cosa servono? in che alimenti si trovano?

I probiotici hanno numerose funzionalità ad esempio contrastano le infezioni, combattono la diarrera ed hanno effetti sul sistema immunitario. Questi microrganismi però devono essere vivi al momento del consumo e presenti in numero pari ad almeno un miliardo per grammo per passare indenni attraverso i processi digestivi e raggiungere l’intestino per esercitare effetti positivi sulla flora batterica.

Per flora batterica si intendo l’insieme dei microrganismi che vegetano stabilmente sulla cute o in alcune cavità naturali del corpo intestino compreso. In condizioni normali i microrganismi vivono da commensali e hanno un ruolo preciso nel mantenere lo stato di salute  solo in particolari condizioni alcuni possono diventare patogeni provocando malattie.

Oggi purtroppo a causa delle differenti pratiche di conservazione del cibo come ad esempio il trattamento con il cloro gran parte degli alimenti che raggiungono le nostre tavole è praticamente privo o contiene pochissimi probiotici anzi molti alimenti contengono antibiotici pericolosi che uccidono la nostra flora intestinale.

 Ormai da qualche anno i probiotici sono oggetto di un’intensa attività di ricerca volta a scoprire nuovi ceppi batterici e ad indagarne i meccanismi d’azione e le proprietà salutistiche

Probiotici a cosa servono

PER CONTRASTARE LA DIARREA

Nell’adulto il microrganismo più efficace sembra essere il Saccharomyces boulardii di derivazione fungina tra i probiotici che vantano una letteratura molto ampia che ne attesta l’fficacia in varie indicazioni. La più importante costituita dal contrasto alla diarrea conseguente all’uso protratto di antibiotici. 

Per il trattamento della diarrea acuta l’effetto benefico del ceppo Lactobacillus GG ad oggi raccomandato più di altri. Questo sembra essere il probiotico più efficace infatti se somministrato già  all’insorgenza della diarrea acuta in grado di ridurne la durata.

Inoltre i probioticià possono migliorare la salute delle ossa e proteggere dalle infezioni.

IL SISTEMA IMMUNITARIO:

Influenzano anche il sistema immunitario aiutando a modulare la risposta immunitaria e infiammatoria. La particolarità  degli alimenti probiotici,  che contengono ceppi batterici appartenenti al genere LactobacillusBifidobacterium ed Enterococcus che in diversi studi hanno mostrato la capacità  di agire sulle cellule epiteliali attraverso la stimolazione dei recettori dell’immunità innata.

In che alimenti si trovano?

Yogurt e Kefir contengono naturalmente microrganismi utili per la salute.

Yogurt probiotico

Per probiotico naturale , anzichè pensare allo yogurt, mi orienterei principalmente alla coltura madre del kefir che è composta da una complessa microflora (ci sono oltre 20 specie differenti), tra cui le più importanti sono: Lactobacillus casei, Lactobacillus acidophilus, Lactobacillus rhamnosis, Lactobacillus kefiri, Lactobacillus lactis, Saccharomyces lactis, Acetobacter aceti. 

Per via della fermentazione, il kefir è privo lattosio e questo lo rende adatto alle persone che soffrono di intolleranza al lattosio o di individui che scelgono di evitare il lattosio per altri motivi.

Condividi l'articolo con i tuoi amici

Condividi su facebook
Condividi su google
Condividi su twitter
Condividi su linkedin
Uovo valore nutrizionali

Uovo: calorie e valori nutrizionali

L’uovo è un alimento completo, ricco di proteine di alto valore biologico e povero di carboidrati, ideale per chi pratica sport e chi è attento alla linea. L’uovo ha grandi valori nutrizionali.

Leggi di più